logo

Dove Siamo

  • fisioterapista Imola
  • Indirizzo: via Imola Centro, 1
  • Provincia: BO
  • Città: Imola
  • Cap: 40026

Fisioterapista Imola

featured image

Sei un esperto Fisioterapista a Imola? Personalizza questo spazio web: è tutto tuo!

Contattaci subito e chiedici come fare.

Fai sapere ai tuoi futuri clienti che presso la tua struttura è possibile avvalersi del migliore Fisioterapista di Imola.

Contattaci





In zona puoi trovare anche:

FISIO 2000 SRL

VIA GIOACCHINO ROSSINI, 27
40026IMOLA (BO)

Tel. 0542682341

DOTT. STRADA ELENA E DOTT. MONTI MILENA

VIA SAN PIER GRISOLOGO, 44
40026IMOLA (BO)

Tel. 054226434

BELLINI MAURIZIO

VIA EMILIA, 53
40026IMOLA (BO)

Tel. 054232129

FISIOMED DI LUCA SONA

VIA ANDREA ERCOLANI, 17
40026IMOLA (BO)

Tel.

ZANOTTI LEONARDO

VIA GIOACCHINO ROSSINI, 35
40026IMOLA (BO)

Tel. 0542680132

M E S SRL

VIA GIUSEPPE SARAGAT, 1
40026IMOLA (BO)

Tel. 0542643832


Centro di Fisioterapia a Imola

Il Centro di Fisioterapia a Imola si occupa di prevenzione, cura e riabilitazione delle funzioni motorie, di quelle corticali superiori e delle funzioni viscerali dei pazienti, compromesse da fattori patologici o da eventi di atra natura, congenita o acquisita.

Ogni trattamento viene svolto nel pieno rispetto dell’utente, garantendone la massima riservatezza e attenzione, e offrendo un alto livello di professionalità. Ogni programma riabilitativo è personalizzato ed è elaborato in compagnia di un’equipe specialistica multidisciplinare, al fine di individuare, migliorare e superare le problematiche del singolo paziente grazie all’ausilio di terapie manuali, fisiche, massoterapiche e occupazionali, con particolare riguardo al recupero e all’ottenimento dell’autonomia quotidiana.

Presso il Centro di Fisioterapia a Imola, inoltre, sono previste delle terapie specifiche per il corretto utilizzo dei vari tipi di ausili in dotazione alla persona, mettendo a disposizione dell’utente tutte le conoscenze tecniche dello staff fisioterapico per massimizzare la fruibilità dei dispositivi sanitari.

Il Centro di Fisioterapia a Imola invita gli utenti che necessitano di una consulenza a contattare la struttura nel minor tempo possibile, in modo tale da poter prenotare una seduta fisioterapica in tempi brevi e individuare il giusto piano terapeutico. Questo può essere organizzato a scadenza giornaliera, settimanale e mensile, in base ai bisogni del paziente e alla tipologia di servizio fisioterapico.

Per sincerarsi degli orari di visita, dei giorni di apertura e di chiusura, e del tipo di terapie svolte, si consiglia l’utente, di contattare gli operatori del Centro di Fisioterapia a Imola, i quali potranno fornire tutte le informazioni utili.

All’atto della visita fisioterapica, inoltre, è consigliabile che il paziente rechi con sé tutta la documentazione sanitaria disponibile (esami di laboratorio, radiografie, eventuali cartelle cliniche di precedenti ricoveri, etc.), informando il fisioterapista delle eventuali terapie farmacologiche pregresse o in corso.

Qualche informazione su Imola

Imola è uno dei più grandi comuni della provincia di Bologna, con i suoi quasi 70mila abitanti, ed è famosa nel mondo non solo per il turismo e per l’arte, ma anche per la presenza dell’autodromo, intitolato a “”””Enzo e Dino Ferrari””””, che ora non ospita le gare di Formula 1, ma in passato è stato teatro di avvincenti duelli con protagoniste proprio le “”””rosse”””” di Maranello.

Raggiungere Imola è facilissimo sia attraverso l’autostrada adriatica, che in treno, ed anche in aereo, dati i soli 30 chilometri di distanza da Bologna. Imola è anche una delle città della ceramica, con una importante Cooperativa, che produce pavimenti in gres porcellanato, ed è attualmente il gruppo “”””leader”””” in Italia in questo settore.

Tra le cose da vedere durante una visita a Imola, c’è sicuramente la Rocca Sforzesca, risalente al “”””Duecento”””” che al suo interno ospita sia un allestimento di ceramiche medievali di grande prestigio, che una collezione di rare armi antiche. Inoltre, si può passeggiare sui suoi “”””camminamenti”””” gustando un panorama a 360° che offre la visione sia dell’Appennino che della pianura che circonda la città. Molti sono anche i palazzi nobiliari che si trovano nel suo centro storico, che in gran parte sono aperti per le visite al pubblico. Tra questi il più suggestivo è sicuramente Palazzo Tozzoni, con le sue cantine nelle quali si trova una collezione di attrezzi e strumenti legati alla civiltà contadina; nei piani superiori, invece, si trovano degli arredi splendidamente conservati. Di grande interesse è anche il Museo di San Domenico, che si trova nel chiostro di un ex convento, quello dei Santi Nicolò e Domenico, situato vicino all’omonima chiesa. In questo museo sono ospitati sia la sezione archeologica del Museo “”””Giuseppe Scarabelli””””, che la Pinacoteca Civica nella quale si trovano opere di maestri di epoche diverse, come Bartolomeo Cesi, Innocenzo da Imola, De Pisis e Guttuso.

Gli ausili per la riabilitazione

In molti casi, quando la funzionalità motoria del paziente è compromessa da fattori di origine diversa (traumi, malattie, etc.) è possibile ricorrere ad ausili specifici che sono in grado di modificare, e in alcuni casi di risolvere, determinate difficoltà.

Le più comuni attrezzature riabilitative sono quelle che interessano il movimento, consentendo un recupero parziale o totale della motricità, come nel caso di stampelle, tripodi e quadripodi (costituiti principalmente in lega leggera e dotati d’impugnature ergonomiche) che assicurano un cammino sicuro e stabile.

In altri casi, ovvero quando la funzionalità dell’arto non è gravemente compromessa, è possibile ricorrere a un altro ausilio particolarmente utile, chiamato molla di Codivilla.

Vuoi imparare a utilizzare nel modo e nei tempi corretti la mola d Codivilla? Rivolgiti al tuo fisioterapista di Imola.

Numerose malformazioni ossee o muscolari (come la dorsiflessione) si possono correggere attraverso diversi strumenti e la molla di Codivilla è uno questi.

Questo tutore multistrato è largamente impiegato in ortopedia per la correzione di molte patologie come il piede valgo, ciondolante, equino e affetto da paralisi.

La sua particolare forma assicura il completo sostegno del piede, evitandone la flessione. Secondo questo meccanismo, il peso corporeo viene distribuito in modo uniforme su tutto l’arco plantare. Grazie a quest’ausilio, quindi, il paziente che se ne serve non è costretto a modificare l’andatura e non inciampa. In genere, soprattutto in presenza di problemi di equilibrio, la molla di Codivilla può essere accompagnata dalle stampelle. Questo tutore, tuttavia, presenta alcuni svantaggi perché la maggior parte dei modelli è indossabile solo con un determinato tipo di calzature e, se utilizzata troppo spesso, può aggravare la rigidità del piede.

Per conoscere eventuali tutori disponibili per deambulare correttamente, chiedi informazioni agli esperti fisioterapisti di Imola.

L’importanza della fisioterapia nella Sclerosi Multipla

Un campo particolarmente delicato della fisioterapia è quello neurologico, ossia rivolto a tutti quei pazienti che soffrono di disturbi sensoriali e cognitivi, provocati da eventi di varia natura o da diverse patologie, come nel caso del Morbo di Parkinson e della Sclerosi Multipla.

Questa condizione patologica (definita anche sclerosi a placche) è una malattia neurologica alla quale è associato un ampio spettro di sintomi differenti che, molte volte, è motivo di deficit funzionali anche molto gravi.

Non di rado, infatti, chi soffre di SM perde la propria indipendenza, diventando gradualmente sempre più estraneo alla partecipazione delle attività sociali. È proprio a questo punto che, oltre alla comune terapia farmacologica, si rivela particolarmente efficace la figura del fisioterapista.

Grazie alla fisioterapia, i pazienti con sclerosi multipla possono recuperare gran parte delle funzioni motorie, riducendo gli handicap e acquisendo una maggiore autonomia.

In un contesto come quello prospettato da questa patologia, attualmente non curabile, lo scopo del fisioterapista sarà dunque quello di ottimizzare il benessere fisico, mentale e sociale del paziente, limitando la progressione della disabilità e delle possibili ricadute.

Diversi studi, infatti, hanno dimostrato che un buon programma di riabilitazione è in grado di apportare efficaci risultati in tutti quei pazienti affetti da grave disabilità neurologica. L’influenza positiva della fisioterapia, inoltre, è sostenuta anche dai valori clinici ottenuti mediante risonanza magnetica.

Soffri di Sclerosi Multipla? A Imola potrai essere seguito da professionisti esperti, in grado di migliorare la tua qualità di vita.

In un contesto come quello prospettato da questa patologia, attualmente non curabile, lo scopo del fisioterapista sarà dunque quello di ottimizzare il benessere fisico, mentale e sociale del paziente, limitando la progressione della disabilità e delle possibili ricadute.

Diversi studi, infatti, hanno dimostrato che un buon programma di riabilitazione è in grado di apportare efficaci risultati in tutti quei pazienti affetti da grave disabilità neurologica. L’influenza positiva della fisioterapia, inoltre, è sostenuta anche dai valori clinici ottenuti mediante risonanza magnetica.

Hai bisogno di un intervento riabilitativo fisioterapico di tipo neurologico? A Imola sarai assistito da una delle migliori strutture del territorio.

Il torcicollo nei neonati

Gli esperti fisioterapisti di Imola non sono specializzati solo nel trattamento dei disturbi motori e sensoriali degli adulti, ma anche dei neonati. In Italia, infatti, circa il 5% dei neonati nasce con un problema al collo, conseguente al parto.

Sebbene molto diffuso, il torcicollo nei neonati è una problematica poco discussa dai pediatri e ancor meno conosciuta dai genitori.

Questo disagio nella sua forma più comune è detto torcicollo muscolare congenito (TMC) e un intervento tempestivo della fisioterapia può evitare dei disturbi posturali ed estetici, come ad esempio cefalee, scoliosi, limitazione dei movimenti del collo, disturbi visivi e insonnia.

La causa principale del TMC risiede in una decompressione nel muscolo sterno-cleido-mastoideo all’atto della nascita, provocato dal passaggio della testa del bambino attraverso il canale del parto. Se avviene nei primi mesi di vita, invece, questo problema può essere determinato da posture scorrette durante il sonno, al momento dell’allattamento, etc.

A livello pratico, il torcicollo neonatale provoca nei neonati diversi fastidi (dormono male, piangono) perché ogni movimento è fonte di dolore. Tuttavia, esistono dei consigli che possono facilitare il ripristino corretto della postura del collo, ad esempio è possibile ricorrere ad appositi cuscini, cercare di allattare il bambino in entrambi i lati, evitare che il piccolo trascorra troppo tempo in posizione supina o nel seggiolone auto. Un altro utile consiglio è di utilizzare il marsupio al posto del passeggino, così da rendere il bebè più reattivo agli stimoli esterni e fare in modo che non si abitui a una posizione rigida. In questo modo, infatti, si favorisce il raddrizzamento naturale del collo.

A Imola puoi trovare i migliori specialisti in fisioterapia anche per il tuo bambino.

Diventare fisioterapista

Vorresti diventare un fisioterapista a Imola? Ecco alcuni utili consigli per realizzare il tuo sogno.

Per accedere al corso d Laurea in Fisioterapia è necessario effettuare un test d’ingresso che generalmente avviene nello stesso giorno delle altre prove preliminari per i corsi di laurea delle professioni sanitarie.

Se desideri partecipare ai test preliminari in fisioterapia, informati a Imola per ricevere tutte le informazioni che cerchi.

Una volta superato il test, si accede al corso che ha una durata triennale e che offre la possibilità di coniugare la passione per le discipline scientifiche con quella per le relazioni umane. La caratteristica fondamentale del percorso formativo è di sviluppare non solo le competenze scientifiche e manuali idonee per la professione di fisioterapista ma anche di incentivare la sensibilità relazionale e la creatività, doti essenziali per un buon Fisioterapista.

Nel percorso formativo, inoltre, verranno trattati principalmente argomenti riferiti alle scienze biomediche, alla fisioterapia e alle scienze umane e pedagogiche.

Un altro aspetto peculiare del corso di laurea è la sinergia costante tra teoria e pratica, in quanto l’apprendimento trova il suo compimento ottimale solo attraverso laboratori didattici lezioni frontali ed esercitazioni, con un largo spazio riservato al Tirocinio. Terminato il corso di laurea in fisioterapia, potrai intraprendere la professione di fisioterapista sia in autonomia, sia rivolgendoti a strutture pubbliche e private. Come la maggior parte delle lauree triennali anche quella in fisioterapia prevede dei corsi di specializzazione che ti consentiranno di approfondire le tue competenze.

Sei un fisioterapista di Imola con laurea triennale? Specializzati frequentando un master di primo o di secondo livello.